Δευτέρα, 20 Νοεμβρίου 2017

CENNI STORICI


CENNI STORICI

 
 
 
 
Non si conosce la data in cui avvennero i primi insediamenti a Schiro. Dai resti rinvenuti un tutta l' isola si risale all' era paleolitica. A vaptistera honno trovato lame ed attrezzi in pietraa. Ad Achilli vicino a spiliotissa sono stati rinvenuti attrezzi in pierta focaia. Il primo insediamento secondo l' archeologo Theoharis risale all' epoca neolitica (5000a.c.) e si trova ad est del capoluogo vicino alla spiaggia.
Un altro si trova nella zona sopra all castello ed e precedente all epoca micenea. Rinvenuti anche resti di mura di cinta in tutta l' isola. A Schiro s' insediarono i Dolopi, popolo querriero e dedito alla pirateria. Durante la colonizzazione Schiro passo' sotto il potere di Halkida. Il 475 a.c. i Dolopi assalirono navi commerciali della Tessaglia e fecero prigionieri i mercanti.
Quest' ultimi riuscirono ad avadere e denunciarono i pirati al Tribunale di Delfi che vennero assolti L' isola di Schiro viene chiamata a rimborsare i mercanti. Gli abitanti si rifiutarono di farlo, cogliendo cosi l' occasione di liberare l' isola dai pirati. Chiesero aiuto ad Athene che con Chimona occupo l'isola cacciandone I piratti, Schiro passo sotto il dominio di Atene. Gli ateniesi volendo adempiere un oracolo di Delfi trovarono i resti di Teseo che furono riportati con solenni onori ad Atene.
Nel 404a.c. durante la guerra del Peloponneso l' isola riconquista la sua autonomia.
Nel 394a.c. durante la guerra di Corinto gli Ateniesi rioccupano Schiro e cacciano gli Spartani.
Dal 86a.c. Schiro fu dominata da Roma. Il 165d.e. la popolazione fu decimata da un' epidemia di colera. Il 268 gli Eruli e i Goti fecero la loro comparsa bottinando le colonie greche compreso Schiro. EPOCA BIZANTINA
Durante l' epoca dizantina Schiro era l' isola dove venivano esiliati i signori di Bisanzio indesiderati. Molti di questi rimasero con le loro famiglie nell' isola governata da un ammini, stratore Bizantino.
Il mobile Bizantino Haitelis costrui la torre davanti al castello e fece murare il leone ateniese nella parte superiore dell accesso centrale. Nel castello si puo ancora legere l' epigrafe che si trova sulla porta di ferro sotto il drago

Gli anni che seguirono furono anni di pace e gli abitanti di
Schiro si dedicarono all' artigianato.
Dal 825 anno in cui gli Arabi dominarono Creta, Schiro insieme alle altre colonie greche furono assalite da pirati arabi e bottinate con conseguente spopolamento dell isola.
Dopo la distruzione di Costantinopoli da paite dei Crociati Schiro fu occupata dai Veneziani sotto il ducato di Naxos di Marco Sanoudo. Quest' ultimo diede Schiro, Mikono, Tino, Skopelos Skiatos ai fratelli Ghisi.
Sotto, Likario l' isola si ribella e passa sotto il potere dell' imperatore Bizantino, Michele, Paleologo. Nel 1296 Schiro passa sotto Guglielmo dalle carceri. Nel 1308 il catalano Ferdinando di Maiorca con 60 galere distrugge Skopelos e avanza verso Schiro quando una tempesta annienta la sua flotta. Gli abitanti di Schiro si ritengono miracolati da San Giorgio e secondo la legenda si dice che l'unica nave che si salvo fu quella del capo dei corsari che arenandosi si pietrifico diventando uno scoglio vicino ad Achilli.
EPOCA DOMINIO TURCO
Tra il 1400 e il 1450 a causa delle continue incursioni piratesche, la popolazione si rifuge in due paesini. Dopo la distruzione di Costandinopoli nel 1453 Schiro rimane sotto il dominio Veneziano fino al 1537, anno in cui Barbarossa occupo l'isola con una flotta turca. Gli abitanti si rifugiarono a Kimi, da cui tornarono non appena si calmarono le acque. Nel 1675 durante la querra a Creta tra Veneziani e Turchi l' ammiraglio Leonardo Foscolo occupo l' isola di Schiro anniento la guardia Turca e fece prigionieri gli uomini dell' isola utilizzandoli come rematori nelle galere. Nell' isola rimasero solo donne.
Nell 1677 l'ammiraglio Morosini saccheggio Schiro. Nel 1770 l' isola fu rioccupata dai Turchi e rimase tale fino alla liberazione ed alla cacciata degli stessi da parte dei Greci.

Δεν υπάρχουν σχόλια: